Side Menu
 
Help OnLine | Charts
268
page-template-default,page,page-id-268,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,

Charts

Video Tutorial

beeTrader – Chart

Comprendere la funzione Chart

Clicca sull’immagine per ingrandire

La finestra Chart è composta da vari elementi:

  1. è la barra delle informazioni del Chart. Visualizza: il last dell’asset, i valori Open, High, Low e Close della candela sulla quale ci si sofferma con il mouse, la variazione monetaria e percentuale rispetto alla candela precedente. Se aggiunti indicators al Chart vengono visualizzati anche i dati degli indicators e due pulsanti per rimuovere l’indicator o per modificarne i parametri;
  2. è il riquadro che si apre ad un semplice click dell’utente per visualizzare il Profit/Loss e l’Open Position delle operazioni eseguite dal Chart, sia in manuale che attraverso Strategy;
  3. è il pannello che viene creato quando si aggiungono indicators che non siano overlap (sovrapposti al grafico dell’asset) . Per ogni indicator viene creato un nuovo pannello;
  4. è il pannello in cui viene mostrato il grafico dell’asset ed eventualmente gli indicators overlap;
  5. se indicato “Orders to …“ significa che gli ordini vengono inviati ad un broker diverso rispetto a quello selezionato per gli historical data;
  6. è la Trading Sidebar, ovvero la sezione dedicata al Chart Trading ed allo Strategy Trading.

Creare un Chart

Un Chart si può creare dalla pagina Quick Start (che è la prima pagina visibile all’apertura di beeTrader), dal menù File e dal menù New.

Una volta cliccato il pulsante è necessario selezionare il simbolo dell’asset che si vuole utilizzare. Per comodità sono già presenti più di 300 asset e verranno presentati all’utente. Se si desidera inserire altri simboli si rimanda al manuale di Symbol Manager.

  • Data Symbol: cliccando il pulsante “Select” viene presentata la lista degli assets già disponibili per il broker utilizzato. Se si desidera inserire altri simboli si rimanda al manuale di Symbol Manager.
  • Current: una volta selezionato l’asset ne viene visualizzato il nome;
  • Periodicity: è il periodo scelto per la creazione del Chart;
  • Bar Interval: è il numero di periodi per la creazione del Chart, lavora in abbinata con Periodicity. Nell’esempio il time frame del Chart sarà 5 minuti;
  • Bar History: è il numero di dati storici che verranno richiesti al broker in funzione delle scelte precedenti. Si ricorda che alcuni brokers hanno delle limitazioni negli historical data  disponibili;
  • Change Orders Symbol: se flaggato indica che mentre il Chart verrà creato utilizzando gli historical data di un broker, gli ordini verranno eseguiti su un altro broker. beeTrader permette utilizzare contemporaneamente più di un broker;
  • Order Symbol: cliccando il pulsante “Select” viene presentata la lista degli assets già disponibili per il broker al quale inviare gli ordini. Se si desidera inserire altri simboli si rimanda al manuale di Symbol Manager.
  • Current: una volta selezionato l’asset ne viene visualizzato il nome;
  • Filter Time Session: se flaggato abilita i campi sottostanti per filtrare gli historical data visualizzati sul Chart;
  • View Data From: è l’ora iniziale degli historical data visualizzati sul Chart;
  • View Data To: è l’ora finale degli historical data visualizzati sul Chart
  • Trading Times: indica gli orari di sessione del marcato d’appartenenza dell’asset. Se si desidera apportare delle modifiche si rimanda al manuale di Symbol Manager.

Chart Trading

Attraverso il menù accessibile con il tasto destro del mouse si possono utilizzare tutte le funzioni di Chart Trading che vediamo di seguito nel dettaglio.

  • Buy Here: immette un ordine di acquisto al prezzo indicato dal mouse, il prezzo dopo l’immissione è modificabile;
  • Sell Here: immette un ordine di vendita al prezzo indicato dal mouse, il prezzo dopo l’immissione è modificabile;
  • Buy At Market: immette un ordine di acquisto al prezzo Market, l’ordine verrà quindi eseguito subito;
  • Sell At Market: immette un ordine di vendita al prezzo Market, l’ordine verrà quindi eseguito subito;
  • Bracket Orders: immette un ordine di acquisto o vendita con la funzione Bracket Order;
  • Order Cancel Order: nel caso ci siano più ordini attivi è possibile abilitare la funzione Order Cancel Order, ovvero all’esecuzione di un ordine l’altro viene cancellato;
  • Trailing Stop: impostare i parametri necessari al Trailing Stop come illustrato più sotto su questa pagina;
  • Clear Orders: cancella tutti gli ordini attivi sul Chart;
  • Alert Line: disegna una linea orizzontala che funge da Alert. All’attraversamento dell’Alert Line si otterrà un avviso visico e a scelta sonoro;
  • Horizontal Line: disegna una linea orizzontale nel punto selezionato. Con il tasto destro sulla linea si può procedere alla modifica;
  • Vertical Line: disegna una linea verticale nel punto selezionato. Con il tasto destro sulla linea si può procedere alla modifica;
  • Open Trading Sidebar: apre la Trading Sidebar.

Una volta cliccato sul tipo di ordine che si vuole inserire, beeTrader propone un mini book per fornire all’utente la possibilità di verificare la correttezza dell’ordine che si accinge ad inviare. Nei mini book per gli ordini At Market ovviamente il prezzo non è riportato in quanto l’ordine andrà inviato in modo da essere subito eseguito e quindi al prezzo peggiore.

Buy Here

Sell Here

Buy At Market

Sell At Market

Nella funzione Trailing Stop è necessario impostare il profit al quale il trailing stop si deve attivare e la percentuale del profit da rimettere a rischio prima delle chiusura della posizione. Non appena la percentuale di rischio scelta dell’utente viene erosa da beeTrader partirà un’ordine market a chiusura della posizione.

Clicca sull’immagine per ingrandire

Quando viene immesso un ordine sul chart viene rappresentato come da immagine ed è possibile intervenire per la cancellazione con il tasto X e anche per lo spostamento dell’ordine semplicemente trascinando la freccia al prezzo voluto. Ogni modifica prevede la cancellazione dell’ordine precedente e l’immissione di un nuovo ordine. Cliccando invece sulla quantità immessa si apre immediatamente sotto all’ordine una finestra per modificare la quantità dell’ordine.

Ogni operazione sugli ordini inviati può essere effettuata anche da Order Manager.

Chart Settings

Data è la sezione della finestra Chart Settings che permette di modificare le impostazioni riguardanti l’asset: il timeframe, gli historical data visualizzati ed eventualmente un filtro su quest’ultimi

Orders è la sezione della finestra Chart Settings che permette di inviare gli ordini sia di chart trading che di strategy trading  (derivanti da Signal) su un broker diverso rispetto a quello che si è utilizzato per gli historical data

Style è la sezione della finestra Chart Settings che permette di modificare le impostazioni riguardanti lo stile del Chart. E’ quindi possibile modificare il tipo di grafico, abilitare o disabilitare la griglia, abilitare o disabilitare il separatore dei pannelli, abilitare o disabilitare la label degli indicatori, scegliere la visualizzazione del simbolo o del nome dell’asset, oppure se visualizzare gli ordini a destra o sinistra e scegliere se includere i Drawing nel salvataggio del Template. Sono presenti anche funzionalità più specifiche come la scelta se utilizzare per il disegno del Chart e per tutti gli script il last o la media bid/ask

Colors è la sezione della finestra Chart Settings che permette di modificare tutti i colori delle varie sezioni dei Chart

Font è la sezione della finestra Chart Settings che permette di modificare i font delle scritte che appaiono sui Chart all’inserimento di studi che includano delle scritte, per esempio i Fibonacci Retracements

Signals è la sezione della finestra Chart Settings che permette di modificare tutti i colori relativi ai market degli ordini eseguiti in automatico (Backtest o Strategy);

Chart Linking

La funzione “Link” permette di poter riunire diversi chart in un unico gruppo e fino a quattro gruppi differenti. Una volta che i diversi chart sono raggruppati è possibile effettuare modifiche (simbolo, timeframe, indicatore, template) contemporaneamente su tutto il gruppo di chart. Un quadrato colorato in alto a destra del chart identifica a quale gruppo appartiene il Chart.